EDO CIRQUE L’Estetica Dell’Orso

EDO Cirque ricerca in questo progetto artistico un equilibrio tra differenti generi di circo. Ogni momento è costituito da più attrazioni. In questi intervalli di tempo si cambia punto di vista, estetica, scrittura e regola. Ne risulta una performance ibrida, un collage dove il senso (o il non-senso) è rivelato nella composizione circense. EDO Cirque s’ispira ed esplora il manifesto cinematografico INTERNATIONAL / INCOHÉRENCE (2012), e lo traspone al circo. Nella loro personale interpretazione delle discipline, si sviluppano nuove modalità di utilizzo dei corpi. Ognuno degli artisti porta in scena la propria tecnica. Il significante e il significato hanno come  origine il modo con il quale la materia è creata: l’allenamento. Fare della musica senza essere musici. Per lo spettacolo, i suoni sono composti dal trio. Possono essere prodotti  in diretta sulla scena o registrati su cassette e trasmessi  al momento voluto. Il suono è ibrido, di stile, di genere e d’origine.
EDO Cirque è costituito di tre entità riunite in un collettivo. Carlo è il garante dei dettagli, Léon dell’insieme e Ramiro del disordine. Carlo Cerato è un giocoliere, Léon Volet acrobata al palo cinese e Ramiro Erburu un capillista.

Luogo di residenza

Teatro Perempruner



Date di Residenza

dal 12 al 25 Ottobre 2020