DESEQUILIBRE (2013)

Déséquilibre è lo spettacolo di fine biennio del Corso di Formazione Professionale per Artista di Cirko Contemporaneo. In scena 12 artisti internazionali in grado di contaminare la pura tecnica del circo con sapori e atmosfere talvolta poetiche, talvolta comiche o irreali. Il disequilibrio, perenne condizione dell’artista di circo, si manifesta portando in scena i propri vissuti, dando vita a personaggi surreali in un fantasmagorico caleidoscopio di emozioni e suggestioni.

Partendo dai precedenti lavori “Via dei Sogni n° 17” (messo in scena da Milo&Olivia) ed “Eccentrika” (diretto da Eric Angelier) gli artisti in questa creazione scritta e diretta da Luisella Tamietto e Michela Pozzo smembrano l’unitarietà dei numeri per dar vita ad un lavoro complessivo e fluido all’interno del quale le tecniche si fondono per dar vita a 70 minuti grande suggestione. Filo conduttore di questo lavoro è il flusso degli stati d’animo degli interpreti che interagiscono e si intrecciano come in un crocevia di destini, di percorsi, di storie.

La regia è affidata a Luisella Tamietto e Michela Pozzo che seguono gli allievi della Vertigo per l’intera durata del loro percorso pedagogico curandone la presenza scenica, la pulizia dei movimenti e le coreografie delle loro creazioni individuali e collettive.

Déséquilibre si apre con tre artisti su due fili tesi incrociati entrando subito sul tema del disequilibrio (che da fisico diventa pura schizofrenia tra timidezza personale e sfrontatezza sul palco), quasi a significare che la via della professione è sottile, delicata ed intrecciata. E’ questo infatti l’esame più arduo per i 12 artisti che mercoledì sera si laureeranno idealmente davanti ad un pubblico delle migliori occasioni (490 i posti in teatro).

Lo spettacolo, molto coreografato, si potrebbe definire un lavoro di circodanza contemporanea con incursioni comiche. i numeri sono sovente gruppali, l’a-solo di un performer è di volta in volta accompagnato da un intreccio di movimento corale del gruppo. La creazione è partita da una investigazione personale sui caratteri intimi dei giovani artisti.

Assistendo a Déséquilibre oltre che apprezzare le doti tecniche ed artistiche dei giovani talenti di Cirko Vertigo si potrà entrare in contatto con le loro personalità. Una occasione rara per conoscere i loro autoritratti, far emergere i contropersonaggi (lavorando di contrasto sulla indole di ciascuno, che sovente cela il vero carattere) si apprezza l’immagine che hanno dato di sé, arrampicandosi su un trapezio o in “disequilibrio” su una corda molle. La “meglio gioventù” che ne emerge fa trasparire la leggerezza e uno spessore umano che raramente si riscontra sulla scena.

Alla direzione dello spettacolo un duo inedito di regia e coreografia: Luisella Tamietto e Michela Pozzo: le due artiste hanno lavorato sempre insieme integrando la presenza scenica e l’espressività alla coreografia. Ne è un esempio l’Arabesque comico scaturito dal lavoro di un passo a due che parte da un brano classico e diventa irresistibilmente divertente spassoso. Per quanto riguarda la musica, si gioca anche qui su un disequilibrio tra classica ed elettronica.

[:en]

[:fr]

Soggetto e Regia Michela Pozzo e Luisella Tamietto

Con Pablo Caceres Tena (Spagna), Yves Chevallier (Francia), Diego Contreras Acosta (Venezuela), Francesca Donnangelo, Alan Lerch (Argentina), Stefania Michelessi, Martina Pisacane, Raffaele Riggio, Carlotta Risitano, Marian Sanchez Alamilla (Spagna), Edward Smith (Australia), Linda Vellar.

[:en]

Soggetto e Regia Michela Pozzo e Luisella Tamietto

Con Tiago Augusto (Portogallo), Pablo Caceres Tena (Spagna), Yves Chevallier (Francia), Diego Contreras Acosta (Venezuela), Francesca Donnangelo, Veronica Girotti, Alan Lerch (Argentina), Michelly Ferreira (Brasile), Stefania Michelessi, Alessio Motta, Martina Pisacane, Raffaele Riggio, Carlotta Risitano, Marian Sanchez Alamilla (Spagna), Valentina Seguel Tamariz (Venezuela), Edward Smith (Australia), Linda Vellar.

[:fr]

Soggetto e Regia Michela Pozzo e Luisella Tamietto

Con Tiago Augusto (Portogallo), Pablo Caceres Tena (Spagna), Yves Chevallier (Francia), Diego Contreras Acosta (Venezuela), Francesca Donnangelo, Veronica Girotti, Alan Lerch (Argentina), Michelly Ferreira (Brasile), Stefania Michelessi, Alessio Motta, Martina Pisacane, Raffaele Riggio, Carlotta Risitano, Marian Sanchez Alamilla (Spagna), Valentina Seguel Tamariz (Venezuela), Edward Smith (Australia), Linda Vellar.