LA VERTIGINE DI GIULIETTA

Spettacolo in creazione. Disponibile da ottobre 2017
(forme brevi disponibili da marzo 2017)

“Se voi vorrete assistere con paziente orecchio…” William Shakespeare

La nuova creazione della compagnia blucinQue intende portare a compimento un lavoro già intrapreso per il network In Situ nel 2014, “La Vertigine di Giulietta/il balcone” all’interno di un progetto che portava l’attenzione su architettura e movimento, interazione col pubblico e testo shakespeariano, musicato dal vivo, campionando tra parti testuali e musica di Prokofiev, rumori di ambiente e con l’idea di comporre una drammaturgia sonora tra spazio e immagine, movimento e voce.

Il processo creativo rinnova l’attenzione sugli elementi musicali, in relazione al corpo e all’attrezzo circense: il suono è parte integrante del lavoro di ricerca e caratteristica anche delle ultime creazioni, come VertigoSuite# (premio Next 2015 che ha debuttato al Piccolo Teatro di Milano) e We273″ (lavoro su Cage selezionato per il festival d’AvignonOff 2016 che ha debuttato in Italia a CivitanovaDanza) così come la commistione tra teatrodanza e circo.

Indagine di questa nuova fase di studio su Romeo e Giulietta di Shakespeare è la Relazione. La Vertigine è intesa qui come amorosa, onirica. Attraverso le tecniche circensi, e con continua ricerca sulle tematiche dello spiazzamento, del disequilibrio e anche del conflitto e dell’attrazione, si vuole creare una drammaturgia originale a partire dallo studio del testo e di alcune scene del balletto classico. Mentre nello studio precedente il focus era su un’idea detta di “spiazzamento scenografico” e il lavoro veniva proposto solo in contesti site specific, oggi si vuole portare in teatro la creazione, l’idea é di uno spettacolo che si sviluppi in uno spazio teatrale. L’utilizzo di elementi sonori e di tecniche circensi aeree e acrobatiche saranno parte integrante del movimento fisico e musicale, attraverso l’elettronica e lo studio del testo come partitura.

Sono previste residenze e tappe di creazione presso la Lavanderia a Vapore di Collegno e Les Migrateurs di Strasburgo. Un’anteprima dello spettacolo è prevista per ottobre 2017 alle Fonderie Teatrali Limone di Moncalieri, e il debutto al Teatro Le Serre di Grugliasco all’interno del cartellone Scena Ovest nel 2018.

Il numero definitivo degli interpreti sarà di 6 performer danzatori/circensi, un’attrice e due musicisti live e la durata di 60 minuti.

Nelle tappe di residenza si mettono invece in luce sezioni del lavoro, con alcuni degli interpreti e con brevi presentazioni.

 

Regia e coreografia Caterina Mochi Sismondi
Con Rio Ballerani, Elisa Mutto, Jonnathan Rodriguez Angel, Ruairì Mooney O’Cumisàigh, Camilo Jimenez Andrea Paola Martinez, Francesca Netto e Marta Isabella Rizi
Musiche live di Patrizia Oliva e Giust Stefano
Durata 60’