Cirko Vertigo

Cirko Vertigo è un centro internazionale di creazione e produzione di spettacoli ed eventi, polo di formazione professionale e ludica nell’ambito delle arti circensi e residenza per giovani artisti.

Cirko Vertigo – di cui la lettera « k » del nome richiama la parola greca Kinéma che esprime il movimento – è un progetto nato nel 2002 (inizialmente come Scuola di Nuovo Cirko) da un’idea di Paolo Stratta e sostenuto dalla Città di Grugliasco, dalla Regione Piemonte e dal Ministero per i Beni e le Attività Culturali. Cirko Vertigo ha oggi sede nel Parco Culturale Le Serre di Grugliasco (Torino) all’interno della Casa del circo contemporaneo, una struttura composta da tre edifici con grandi vetrate che hanno saputo mantenere il concetto di serra creativa, un piccolo chapiteau circolare, utilizzato sia come spazio formativo, sia per ospitare spettacoli e il Teatro Le Serre che ospita per undici mesi all’anno una programmazione multidisciplinare seguita da oltre ventimila spettatori.
In questi primi venti anni di attività numerosi sono i contesti artistici presso i quali la Cirko Vertigo ha avuto il piacere e il privilegio di operare, mettendo di volta in volta al servizio di professionisti dell’arte scenica internazionale la propria competenza, i propri valori e i propri artisti, da enti lirici e teatrali, a compagnie di circo tradizionale e contemporaneo, prestando figure professionali al mondo della televisione della pubblicità e dello spettacolo dal vivo. Sia nel 2004 che nel 2006 Cirko Vertigo è stato coinvolto nelle serate inaugurali dei debutti milanesi del Cirque du Soleil.
I principali enti lirici italiani, quali il Teatro Regio di Torino, l’Arena di Verona, il Teatro Regio di Torino e il Teatro Regio di Parma hanno scelto gli artisti di Cirko Vertigo per inserirli all’interno delle loro produzioni dirette da registi del calibro di Hugo De Ana, William Friedkin, Luca Ronconi. Anche Maurizio Scaparro ha scelto due artisti di Cirko Vertigo per le sue “Memorie di Adriano” che hanno visto in scena i due allievi al fianco di un mostro sacro quale Giorgio Albertazzi. Anche le compagnie di danza contemporaneo di Alain Platel e Avi Kaiser hanno inserito nelle loro produzioni artisti della scuderia Vertigo.

Oggi, dopo tanti anni in cui Cirko Vertigo ha proposto i propri titoli in ogni contesto di spettacolo dal vivo, iniziano ad esistere dei circuiti teatrali che programmano spettacoli di circo contemporaneo nei propri cartelloni. Grazie a questo lavoro di diffusione la compagnia ha presentato gli spettacoli diretti dalla coreografa e regista Caterina Mochi Sismondi al Festival Asti Teatro, al Teatro Sociale di Bergamo, al Piccolo Teatro di Milano e al Teatro della Tosse di Genova.