Impromptu

sabato 23 marzo
2019
di Cirko Vertigo Stagione Teatrale 2018-19

Ciò che ci accomuna è il tempo di un respiro

Per l’Impromptu 2019, diretti da Eric Angelier, gli allievi del primo anno dell’Accademia del contemporaneo di Fondazione  Cirko Vertigo portano in scena un racconto corale sul respiro.

Inspira… espira… inspira… espira… un’azione così meccanica e spontanea, un’esigenza primaria che accomuna tutti gli esseri viventi. Eppure per un’artista il respiro è qualcosa di più: un elemento che mette in relazione il magma interiore delle emozioni con la loro restituzione in chiave artistica e, proprio per questo, un elemento che va “educato” affinché diventi un metronomo interiore che consenta di scandire il tempo della performance.

Ed è proprio il respiro il tema scelto dagli allievi del primo anno dell’Accademia di circo contemporaneo di Fondazione Cirko Vertigo che, diretti dal regista e direttore della scuola Arc en Cirque di Chambéry Eric Angelier, restituiranno il percorso di creazione di 50 ore svolto a partire da febbraio, nello spettacolo Impromptu, in programma sabato 23 marzo alle ore 21 al Teatro Le Serre di Grugliasco. Un’opera corale che segna il debutto degli artisti sul palcoscenico e che miscela sapientemente, in un unico armonico racconto, tutte le principali discipline del circo: dall’acrobatica all’equilibrismo sul filo teso, dalla giocoleria contact al trapezio alle evoluzioni al palo cinese.

Impromptu è un lavoro corale sin dalla scelta del tema, spiega Eric Angelier. Inizialmente i ragazzi hanno proposto temi complessi come la società civile, la dittatura, l’ecologia.Da questo primo brainstorming siamo passati a indagare quale fosse quell’elemento comune che potesse connetterci in quanto essere umani. Il respiro è tanto qualcosa di individuale quanto di collettivo, respiriamo in quanto esseri viventi ma anche come organismo sociale complesso. Al tempo stesso il respiro è alla base di ogni performance artistica perché stabilisce quel ritmo che consente al performer di raggiungere la concentrazione, di attivarsi o di spegnersi. Ogni artista deve necessariamente lavorare sulla respirazione, connettersi con la propria interiorità per raggiungere quei risultati o obiettivi che si è prefissato.

L’Impromptu, giunto quest’anno all’undicesima edizione, è da sempre basato sul concetto di “improvvisazione”, inteso come metodo di lavoro, ossia come strumento propedeutico durante la creazione di uno spettacolo che spinge gli artisti a non restare immobili e impassibili durante le difficoltà e gli imprevisti che si generano sul palco.

Per l’Impromptu 2019 saliranno sul palco del Teatro Le Serre gli artisti di Cirko Vertigo per restituire al pubblico in sala in 1 h 15 minuti di spettacolo, quanto hanno appreso durante i mesi di formazione. Una progettualità che riconferma, rafforzandolo, il partenariato che lega la Fondazione italiana ad Arc en Cirque di Chambéry: un connubio che ha trovato altri contesti e altre occasioni di esprimersi, tra cui la partecipazione nel 2016 alla XXIX edizione di “CIRCA, Festival de Cirque Actuel” ad Auch (Francia). All’interno di questa manifestazione Cirko Vertigo ha portato in scena una pièce intitolata Viaggio a Tulum, messa in scena da Luisella Tamietto in collaborazione con Arc en Cirque di Chambery e interpretata da quattro artisti in formazione presso la Vertigo e due artisti di Chambery.

 

 

direzione artistica e regia Eric Angelier
con gli artisti di Cirko Vertigo:
Maria Fernanda Aguilar Carvajal, Costa Rica, palo cinese; Paola Antonini, Italia, corda aerea; Elena Avellas Herranz, Spagna, filo teso; Guenda Bournes, Italia, cerchio; Matilda Buscemi, Italia, trapezio; Alessandro Claudio Campioni, Italia, roue cyr; Emmanuel Caro, Argentina, trapezio; Jorge Adrian Castro Batista, Spagna, giocoleria; Sofia Fernandez, Spagna, cerchio; Eleni Fotiou, Grecia, corda aerea; Sara Frediani, Italia, cinghie; Rachele Grassi, Italia, cerchio; Silva Karla Renata Martinez, Cile, cerchio; Carlos Rodrigo Parra Zavala, Messico, palo cinese; Marta Piazza, Italia, roue cyr; Rocio Suarez, Argentina, danza; Gabriel Taiar Santos, Brasile, roue cyr; Afroditi Tolia, Grecia, tessuti; Lara Torelli, Italia, tessuti

 

INFO

Teatro Le Serre Via Tiziano Lanza, 31
Grugliasco (TO)

21:00

BIGLIETTI

intero 12 €
ridotto 9 €




BIGLIETTERIA ONLINE SU vivaticket

 


INFOLINE

011 07 14 488
327 74 23 350


21:00