BLOOM AL BORGO MEDIEVALE

domenica 26 giugno
2016
LIVING CIRCUS

Tra le rovine di un Drive In, un juke-box abbandonato nella nebbia gracchia le sue note incoraggianti a scatti. Un sottile equilibrio tra ricordo e nostalgia. Emblema di un mondo che non esiste più, ricordo vago di un’epoca di ribellione, prosperità, gioia spensierata e voglia di riscatto del primo dopoguerra. La compagnia Makìa, con lo spettacolo “Bloom”, pone le basi di una ricerca drammaturgica che indaga i confini dell’animo umano.

Lo spettacolo si attesta sulla linea di confine tra pop art e realismo nella scoperta del simbolismo che può scaturire dal movimento di attori e acrobati di circo. Tra discipline aeree, contorsionismo, evoluzioni a terra e al palo cinese emergerà una gioventù che rispecchia la fragilità umana, con le sue ansie, eccessi, leggerezze e rancori per una condizione di costante disequilibrio che non sa ancora come vivere.

In equilibrio tra passato e futuro, tra brillantina e ruggine, i tre protagonisti sonderanno l’attuale crisi di valori fonte del nichilismo dilagante, fino a trovarsi “faccia a faccia” con l’ospite inquietante a cui i giovani protagonisti della “pièce” contrapporranno quello che hanno da regalarci: sudore, coraggio, energia e passione.

Nel corso del 2016 la compagnia Makìa è stata accolta in residenza artistica presso la Casa del Circo Contemporaneo di Grugliasco, dove ha messo a punto questo primo spettacolo.

Compagnia Makìa
BLOOM
Di e con Rio Ballerani, Elisa Mutto e Amedeo Garri
Regia di Milo Scotton.
Spettacolo esito del progetto di residenza artistica “Casa del Circo Contemporaneo”. Progetto Triennale Interregionale 2015/2017 in attuazione dell’art. 45 del D.M. 1 luglio 2014.

INFO

Borgo Medievale, Torino Viale Virgilio
17.30