Bird / Osservatorio

sabato 17 novembre
2018
di blucinQue Salle Noir

Bird è installazione musicale e spettacolo sempre in divenire, un processo di creazione che si basa su tappe performative chiamate “Osservatorio”, in cui lo spettatore crea una relazione con l’installazione sonora e visiva presente in scena, attraverso punti di vista e percezioni differenti del proprio sguardo, anche portato dall’occhio di una telecamera e da un rumorista live.

Sul palcoscenico si fondono suono e movimento, l’attrezzo circense diventa parte dell’idea di gabbia, il trespolo è filo teso, l’altalena è trapezio, svago e appiglio per un volo mancato, un danzatore-acrobata fa emergere la composizione del movimento e del suono attraverso una voce in scena, che a tratti ne è sogno o pensiero, la luce e l’idea dei quattro elementi terra, acqua, fuoco e aria.

L’impossibilità di volare e di libertà sono concetti base di questo lavoro, come il limite spaziale, Bird è un uomo e il suo stare in gabbia è metafora di vita.

Bird/ osservatorio è la prima parte della “Trilogia del Limite”, progetto in tre soli, su cui da quest’anno lavora Caterina Mochi Sismondi con la compagnia blucinQue

Dedicato a Mochi, mio padre

di Caterina Mochi Sismondi
regia Caterina Mochi Sismondi

scrittura coreografica e musicale Caterina Mochi Sismondi
con Jonnathan Angel Rodríguez
music live e suono Federico Dal Pozzo
collaborazione alla creazione del movimento delle tecniche di circo Jonnathan Angel Rodríguez
luci Max Vesco
rigger e riprese video Davide Bertorello
con la partecipazione di Maria Rosa Mondiglio
frammenti testuali Szymborska / MarySol Abat e musicali Sibelius e Cage

una coproduzione Associazione Qanat e Fondazione Cirko Vertigo

 

INFO

Grenoble 19, rue des Arts et métiers