Compagnia

La Compagnia nasce da un progetto artistico e culturale intrapreso nel 1999 dall’Associazione culturale Qanat Arte e Spettacolo. Fondata da Paolo Stratta, tra i massimi esperti italiani di teatro di strada e circo contemporaneo.

Qanat (parola di origine persiana) prende il proprio nome dagli antichi canali sotterranei costruiti per portare l’acqua alle città e fa riferimento ad una precisa idea di circo che accomuna i suoi fondatori: un fiume sotterraneo che scorre da secoli, che emerge inaspettatamente nei luoghi che non sono convenzionalmente destinati al teatro, ma alla gente. Cofondatrice del progetto artistico storico è Luisella Tamietto, cui si sono affiancati professionisti come Milo Scotton, Leo Bassi, Jérôme Thomas.

A livello artistico e organizzativo, la Compagnia trae la propria ispirazione dall’idea di collettivo artistico che integra approcci diversi, si apre a stili e professionalità differenti. Artista associata è dal 2014 la regista e coreografa della compagnia blucinQue Caterina Mochi Sismondi, in un percorso di ricerca personale, in equilibrio tra tradizione e sperimentazione, parola e movimento, con un bagaglio che padroneggia molteplici settori della creatività contemporanea: circo contemporaneo, teatro danza, letteratura, arti visive, produzione musicale classica e contemporanea e performance in situ.

Il tema dominante del triennio 2015-2017 è l’investigazione del concetto di vertigine, disequilibrio, spiazzamento del singolo che diventa centro del lavoro della Compagnia, come riflesso di una contemporaneità artistica.