Compagnia blucinQue

La compagnia blucinQue viene fondata nel 2008 dalla coreografa e regista Caterina Mochi Sismondi e da un collettivo originario, comprendente le attrici Elena Cavallo e Fabiana Ricca, la scrittrice Marta Pastorino e il musicista e performer Gianluca Pezzino.

Nel 2009 la compagnia vince rigenerazione per il Sistema Teatro Torino e debutta alla XV edizione del Festival delle Colline Torinesi con lo spettacolo Ape Regina.

Dal 2010 Caterina Mochi Sismondi si dedica a progetti di creazione, in residenze artistiche e tappe performative, chiamati déplacé, coinvolge nuovi interpreti (tra cui Maria Rosa Mondiglio) e partecipa a rassegne e festival in Italia e all’estero (Inside/Off, Torino; E45 Napoli Fringe Festival, Galleria Toledo; Festival Insoliti, Cavallerizza Reale, Torino; MAD e Approdi Villa5, Collegno; Festival Hop.e in Sant’Uberto, Reggia di Venaria; Teatro MacOrlan, Festival di Brest in Francia; Pleased to meet you, ad Asti e a Palazzo Ferrero, a Biella; E(c)entrico, Artetransitiva e Il Corpo Urbano presso Stalker Teatro; Morenica Festival 2012; Teatro Toselli di Cuneo e Teatro Concordia, e a eventi in contesto pubblico (Natura in Movimento, nei giardini e spazi della Venaria Reale; Ailleurs en Ville, Amphithéâtre di Pont De Claix, Francia; Castello del Valentino di Torino; Rassegnainsilenzio, Chalet Allemand di Grugliasco).

Nel 2014 la regista allestisce La Vertigine di Giulietta, che viene selezionato dal network In.Situ, e collabora con MTV al progetto Mogees nella Galleria di Diana della Reggia di Venaria. Con il musicista Davide Tomat fonda il Superbudda di Torino, collettivo di musicisti e performer. Nello stesso anno con Studio sulla Vertigine inizia a coinvolgere artisti circensi: ne nasce #VertigoSuite, presentato in forma di studio a Mirabilia 2014, al Castello di Rivoli per la Settimana della Cultura in Europa e alle Fonderie Teatrali Limone. Si tratta di performance nel solco di un’indagine, peraltro già presente nelle prime creazioni, sulle tematiche dello “spiazzamento”, del sentirsi “fuori luogo”, anche “fuori dal corpo”, fuori dalla propria identità, in continuo mutamento, spostamento e disequilibrio.

#VertigoSuite vince il bando Next e debutta al Piccolo Teatro Grassi di Milano nel 2015, dopo una residenza e un’anteprima al Teatro Milanollo di Savigliano, con rappresentazioni al Teatro della Tosse di Genova, al Teatro Astra di Torino (stagione 2016) e in alcuni teatri del circuito di Fondazione Piemonte dal Vivo (Teatro Marenco di Ceva). In residenza a La Cascade (Francia), realizza e presenta in anteprima lo spettacolo su John Cage WE273”, che partecipa al Festival d’Avignon off nel 2016 e debutta in Italia a Civitanova Danza.

Nel 2017 debutta ad Asti Teatro Xstream, con più di trenta repliche in Italia e all’estero, in festival (Kilowatt Festival, Lugano Busker Festival, Circumnavigando di Genova, Tutti Matti per Colorno) o in stagioni (Spazio Diamante a Roma, Arteven a Chioggia, Odeo Days a Padova, Teatro delle Ali di Breno). Nel 2018 la Caterina Mochi Sismondi prosegue la ricerca su Vertigine di Giulietta, in residenza alla Corte Ospitale di Rubiera e a Crac Lomme in Francia, con un’anteprima alla Lavanderia a Vapore di Collegno e il debutto in versione teatrale nella stagione del Teatro Comunale di Adria. Con Frames, incentrato sul tema del silenzio, partecipa a Sansepolcro al Festival di Caterina Casini e alla rassegna “Resistere e Creare” al Teatro della Tosse di Genova. Lavora anche sul primo dei tre solo della Trilogia del Limite, insieme al performer Jonnathan Angel Rodriguez e al musicista Federico Dal Pozzo. Nasce così Bird/Osservatorio, presentato in anteprima al Festival delle Colline Torinesi, poi alla Salle Noire di Grenoble, all’Ateliersi di Bologna e all’Espace Catastrophe di Bruxelles.

Nel 2018 la compagnia, in coproduzione con Associazione Qanat Arte e Spettacolo, vince il bando Boarding Pass Plus, finanziato dal MIBAC, per la produzione di un progetto internazionale, attualmente in fase di creazione, dal titolo Off Ballad, che prevede la presenza di sette interpreti (musicisti, danzatori, attori e circensi). Off Ballad sarà in anteprima a Madrid nell’ottobre 2019 e debutterà in Italia a gennaio 2020.

Caterina Mochi Sismondi, insieme al direttore della Fondazione Cirko Vertigo Paolo Stratta, è dal 2017 fondatrice e direttrice artistica del Teatro Café Müller di Torino, dove attualmente ha sede stabile la compagnia.

Coopera continuativamente in sodalizio artistico con la Fondazione, in un’attività di coproduzione di spettacoli e di affiancamento didattico: nel progetto Nice di formazione, nel lavoro di equipe sugli Exit del corso professionale, in stage e laboratori di ricerca sul movimento per gli artisti di circo, in cui pratiche circensi, tetrodanza e utilizzo del metodo Feldenkrais sono concepiti in reciproca condivisione.

 

Segui questo link per accedere all’area pro contenente schede artistiche e tecniche, video e foto della compagnia